carpenteria manzanese
Filtri a cartucce jet pulse con pre-abbattimento ciclonico da 6000 a 20000 [m3/h]

Filtri a cartucce studiati per la separazione e filtrazione dell’aria da polveri sottili derivanti dalle fasi di lavorazione del legno, del ferro, dei minerali ecc.
Questa tipologia di filtri nasce dalla fusione dello storico sistema di abbattimento ciclonico e quello a filtrazione con tessuto. L’inquinante immesso nella sezione d’entrata tangenziale vortica all’interno della parte conica precipitando nella zona inferiore del dispositivo, adibita alla raccolta delle polveri. Dopo questa fase, l’aria, contenendo ancora particelle microscopiche e più resistenti all’abbattimento, fluisce verso la parte superiore, andando ad impattare sul tessuto filtrante e completando l’opera di depurazione.
In questa tipologia di filtri il controllo e la pulizia sono affidati ad un sistema di ugelli rotanti azionati da impulsi d’aria compressa; i rotori, inseriti all’interno delle cartucce contenenti il setto pieghettato disposto in forma radiale, sono gestiti da un economizzatore che regola intensità, quantità e numero di cicli di pulizia.

Composto da:

  • Struttura autoportante cilindrica in lamiera d’acciaio saldata assemblata con flangie e bulloni.
  • Dispositivi di immissione aria polverosa per il collegamento all’impianto di aspirazione.
  • Pre-camera di abbattimento per effetto ciclonico.
  • Piastre modulari interne opportunamente forate per l’innesto delle cartucce filtranti.
  • Porte di ispezione alla sala di filtrazione e al sistema di pulizia delle cartucce.
  • Rilevatore di perdita di carico con sequenziatore-economizzatore degli impulsi di pulizia.
  • Serbatoio aria compressa con elettrovalvole di comando impulsi d’aria.
  • Sistema di pulizia ad aria compressa con ugelli rotanti.
  • Cono con contenitore di raccolta materiale e/o coclea di convogliamento ed estrazione completa di valvola stellare.
  • Condotta direzionale per espulsione aria filtrata.
  • Sistema antincendio interno e raffreddamento esterno.
  • Portelli antideflagrazione e dispositivi di sicurezza.